I principali trend di mercato in Italia nell’ultimo anno

Da un convegno di qualche mese fa (giugno 2011) porto a casa e condivido alcuni dati sui principali trend italiani secondo il Monitor 3SC di GPF. La fotografia d’insieme è riassunta nella chart qui sotto.

All’interno di questa schematizzazione le “correnti” maggiormente in crescita nel 2010 sono invece le seguenti:

Le principali correnti possono raggrupparsi in 3 principali tendenze:

– Edonismo
– Innovazione dal basso
– Etnocentrismo

Edonismo ed Innovazione dal basso riflettono l’interesse ed il fermento che si percepisce per gli strumenti social media e rispettivi processi partecipativi. Dal modo di fare business alla pubblica amministrazione, alla politica.

Etnocentrismo invece è un trend negativo, dettato dalla paura per il futuro, dalla resistenza al cambiamento, dall’eccesso di localismo.

La corrente Etnocentrismo si integra nella cultura Piccolo borghese e tradizionalista, che pesa poco meno del 40% del totale. Una fetta ancora piuttosto alta, che dà l’idea di un paese bloccato.

Riguardo il dettaglio delle singole correnti, personalmente sono rimasto un pò stupito che la corrente più in crescita sia quella chiamata “Goodwill pubblicità“, composta da persone che dichiarano di amare la pubblicità, di seguirla con interesse, ecc. Per quel poco che posso vedere io non mi pare che ci sia un maggiore interesse verso la pubblicità in quanto tale.

Forse, esiste più attenzione da parte del pubblico verso un certo modo di fare pubblicità di recente in voga anche nel nostro paese. Ad esempio, campagne pubblicitarie più coinvolgenti, che assomigliano a racconti, da spezzettare in episodi disseminati lungo tutto lo spettro dei media. E’ il successo del principio che anche i prodotti di consumo siano delle costruzioni culturali, da costruire, alimentare e raccontare attraverso contenuti di qualità.