Nike vs Adidas: Just do it compie 20 anni

Quest’estate mi sto appassionando a vedere botta e risposta tra i due giganti dello sportswear, a pochissimo ormai dalle Olimpiadi di Pechino. E allora se Adidas aveva attaccato aprendo un mega outlet e conquistandosi la palma di sponsor ufficiale delle Olimpiadi, Nike ha in pentola una risposta adeguata, centrata su un compleanno importante. Infatti “just do it”, il famoso slogan del brand con lo swoosh compie vent’anni. Per celebrarlo è in atto una mega campagna dal titolo “Courage”, che esordirà con spot da 30″ e 60″ lanciati a partire dal prossimo 8 agosto (apertura dei Giochi). La campagna chiama a raccolta tutte le superstar che in questi venti anni hanno testimoniato per Nike la passione per lo sport, il coraggio di osare, lo spirito indomito di chi è un vincente… con uno splendido fotogramma finale con l’immagine di Pistorius mentre corre. Guarda il video, è davvero emozionante:

Ma questo è solo l’inizio. Il 31 agosto, durante le Olimpiadi e a paralimpiadi appena iniziate, Nike organizzerà un evento unico nel suo genere: La Nike Plus Human Race. In 25 paesi, in contemporanea, runners di tutto il mondo potranno correre connettendosi in tempo reale grazie alla tecnologia Nike Plus.

In conclusione ecco alcuni punti che mi sembrano rilevanti sulla strategia di Nike:

  • Creazione di programmi di marketing multicanale con elemento esperienziale in primo piano e forte integrazione on/off line;
  • Il brand si rivolge ad ogni singolo individuo (non gruppi), incitando ad emulare i propri idoli, coinvolgendo direttamente nella pratica sportiva;
  • Si cerca di riunire i singoli individui in una rete di praticanti, federandoli per tipologia di sport (calcio, running, ecc.), lasciando che possano interagire tra loro sia online (Nike Plus, il sito Courage, ecc.) che off line come nella maratona del 31 agosto prossimo.
  • Se Adidas è il brand istituzionale, Nike si propone come il brand degli sportivi, ponendo le basi per trasformare la customer base in uno sterminato social network sportivo.
  • Nike fa leva sulle emozioni e punta deciso sul social marketing. Come risponderà Adidas? Accetterà di adottare una strategia di social marketing o lascerà campo libero agli avversari? Vedremo, io intanto penso che trascurare la relazione diretta con i consumatori potrebbe rivelarsi per Adidas un errore imperdonabile.