5 domande da porsi prima di cominciare a costruire un brand

Mettiamo che ti dicano di voler costruire un brand, da dove cominci? Ecco alcuni spunti appresi sul campo.
Un concetto base: se cerchi di lavorare da solo senza coinvolgere chi lavora in azienda il più possibile, coerentemente con tempi ed i costi del progetto, è molto difficile che ci riesca veramente. La costruzione del brand parte all’interno dell’azienda, è molto importante capire il contesto organizzativo ed il clima in cui ci si deve muovere e all’interno del quale è necessario trovare il consenso per trasformare una brand idea in realtà, coinvolgendo coloro che faranno vivere il brand nelle attività di tutti i giorni.

In sostanza, prima della fase creativa ho trovato molto utili alcune domande da porsi… alle quali rispondere non è sempre facilissimo ma che servono per capire cosa serve e quante probabilità di successo ci sono. Eccole:

  • Esiste un sistema di performance management o dei cruscotti aziendali da cui sia possibile ricostruire obiettivi e risultati per prodotto? Il cruscotto viene usato come strumento di comunicazione interna e quindi divulgato o è visibile solo per pochi intimi?
  • Come vengono stabiliti gli obiettivi in azienda? Ad esempio il fatturato target per prodotto viene deciso in base ad un metodo strutturato o dipende da chi sei, quanto potere hai in azienda, quanti vincoli sei in grado di inserire per ostacolare chi non rema nella tua direzione?
  • Quale tipo di brand vuoi costruire? Un corporate brand, un service brand o un product brand?
  • Ci sono situazioni particolari relative alla situazione di mercato da sapere? Ad esempio ci sono nuovi prodotti concorrenti, l’azienda è sotto scalata o è imminente un cambio di proprietà, ci sono ristrutturazioni organizzative imminenti o da poco avvenute?
  • Quanta parte del brand reale, quello che viene effettivamente reso al cliente, sei in grado di controllare?
  • Dare una risposta all’ultima domanda è molto importante per chi lavora alla costruzione del brand. Ad esempio se gestisci un brand di servizio e non ne controlli o influenzi la produzione probabilmente avrai un controllo basso sulla reale esperienza del cliente con il tuo brand.

    Se gestisci un product brand nel manifatturiero e ne controlli la comunicazione e la distribuzione il tuo grado di controllo sarà elevato. Se vuoi costruire un corporate brand, data la complessità delle organizzazioni e del numero di persone coinvolte, avrai quasi certamente un controllo basso sul risultato finale, a meno che tu non sia il CEO o lui non sponsorizzi con forza il progetto.