Italia, patria dell’arte … o del divertimento ?

Incrociando le statistiche del ministero dei Beni Culturali con i dati Siae sulle vendite di ticket per le attività di intrattenimento e spettacolo relative all’anno 2007, si ottiene un risultato a dir poco sorprendente. Tra i luoghi a pagamento più visitati in Italia il Colosseo si riconferma al primo posto, con 4,5 milioni di visitatori (circa 4 milioni nel 2006) e questa non è una novità , come non lo è il fatto che al secondo posto troviamo i Musei Vaticani (4,3 milioni di persone), ma ciò che stupisce è il terzo posto del parco divertimenti Gardaland, con più di tre milioni di visitatori. Non si tratta di un exploit isolato: se al quarto posto troviamo gli Scavi di Pompei, al quinto spicca un altro parco divertimenti, Mirabilandia, che con due milioni di biglietti la spunta sugli Uffizi (1,6 milioni).
Complessivamente, anche se La cultura resiste (gli ospiti di musei , mostre, monumenti e aree archeologiche sono circa 50 milioni ogni anni), ben 25 milioni di visitatori hanno cercato il divertimento nei 139 parchi tematici diffusi sul territorio nazionale.
Cultura o svago, chi vincerà la sfida del marketing nel 2008?