KLM Clubs: loyalty meets social networks

ClubChina di KLM

Un pò loyalty card, un pò Linkedin: i programmi di loyalty di nuova generazione assomigliano sempre di più ai social network. Di questi ultimi prendono meccaniche, logiche di funzionamento, ecc. Un’azienda pionieristica in questo senso è la KLM, che dopo aver firmato programmi di loyalty di successo come Flying Dutchman e Flying Blue, ha lanciato l’idea di creare piattaforme separate per area di interesse dei clienti….

Anzichè un unico programma, con un’unica card, tanti programmi focalizzati su specifiche aree di interesse o (nel caso di una compagnia aerea) su specifiche destinazioni. Ad esempio, differenziando per aree geografiche di interesse KLM ha lanciato ClubChina e ClubAfrica. Entrambi i programmi sono dedicati a businessman che per affari viaggiano o hanno intenzione di andare in Cina o Africa. Per incominciare ci si può iscrivere liberamente dal sito dedicato o tramite invito di un altro membro. Nel caso si facesse domanda spontanea KLM accetterà o meno l’iscrizione in base alla rilevanza del profilo del richiedente. Come a dire si entra o per invito o se sei adatto a questa community, un modo per creare unicità di appartenenza per i membri e per scremare potenziali dormienti (non utilizzatori del programma). Rispetto ai normali programmi di loyalty ci sono più contenuti: ad esempio KLM ti gira i contatti con altri soci che viaggiano verso le tue stesse destinazioni, o che fanno parte di aziende in settori affini ai tuoi, o della stessa nazionalità, o con gli stessi gusti. Insomma il programma ti mette in contatto con altri soci permettendoti di aumentare i contatti attraverso meeting ed eventi rigorosamente off line. Sembra Linkedin ma più focalizzato. Inoltre KLM offre consigli e notizie utili per fare business in Cina e Africa, informazioni rilevanti, servizi di scheduling, ecc. Accanto ai tradizionali links con alberghi convenzionati o palestre, piscine, ristoranti, è possibile entrare in contatto con altri soci attraverso una funzione di ricerca di contatti. D’altronde fare business in Africa e Cina non è facile, quindi il valore dell’informazione “di prima mano” o del giusto contatto è molto più importante rispetto ad altre realtà più evolute. Questo in definitiva il vantaggio competitivo del programma.

Oltre ClubChina e ClubAfrica, KLM ha lanciato anche GolfClub, riservato agli amanti e praticanti del golf iscritti a FlyingBlue(che guardacaso sono in molti casi businessman o clienti ad alto valore). Attraverso questo programma si può usufruire di corsi, sconti ed offerte speciali sull’attrezzatura, consigli utili da campioni e praticanti iscritti al programma. Anche qui un modo per generare nuovi contatti… un circolo del golf virtuale su scala globale!

via KLM